Annalisa toglie il follow ai giornalisti che l’hanno criticata a Sanremo. Anni 35, percepiti 3,5

Sanremo è finito ma continua a lasciare strascichi: Annalisa ha infatti deciso di togliere il follow su Instagram a tre giornalisti, Luca Dondoni de “La Stampa”, Paolo Giordano de “Il Giornale” e Andrea Laffranchi de “Il Corriere della Sera”.
Riepiloghiamo velocemente i fatti. Durante la settimana sanremese sono diventate virali le critiche di Dondoni nei confronti del suo brano: “Mettendo al primo posto Annalisa con una canzone totalmente mediocre qual è la sua, e peraltro cantata anche così così, la Giuria Demoscopica ci ha lasciati tutti basiti. Venerdì ci toccherà un compito per qualcuno forse ingrato, ma grato alla musica perché cominceremo a rimettere a posto alcuni pennellini”. E infatti Annalisa, prima per la Giuria Demoscopica e ottava per l’Orchestra, dalla Sala Stampa è stata relegata al 17° posto. Delusione che l’ha portata a questa reazione decisamente infantile.

Ditele infatti che noi siamo i primi a contestare questo utilizzo autoritario che fanno alcuni giornalisti del proprio voto, imponendo gusti e premeditando cadute in classifica. Nelle due precedenti edizioni sono stati addirittura decisivi per la vittoria finale: l’anno scorso Francesco Gabbani (primo con il 38% sia per il televoto che per la Demoscopica) si è visto superare da Diodato che ha ricevuto il 58% dalla Sala Stampa;  mentre nel 2019 Ultimo, primo con il 48% per i voti da casa, alla fine ha ottenuto solo la medaglia d’argento chiudendo dietro a Mahmood che con il televoto aveva solo il 20%.
A questi due artisti però è stato strappato qualcosa, ad Annalisa no: dopo il voto della Sala Stampa lei è infatti rimasta quarta nella classifica generale. I Maneskin iniziavano la finale dietro di lei, anche loro molto bassi per una giuria – la Demoscopica – e grazie al televoto sono saliti sul podio trovando anche la vittoria finale. Le bastava la stessa performance – alla sua portata, diciamolo – per essere anche lei tra i primi tre. E quindi, invece di defolloware chi l’ha criticata, dovrebbe prima chiedersi: “Perché con l’aggiunta del televoto invece di salire sono scesa al settimo posto?”. “Perché Colapesce DiMartino, che non hanno neanche un quarto del mio pubblico, con i voti da casa mi hanno doppiata?”.

Ditele poi che quest’anno a Sanremo non erano importanti classifiche, voti, vittorie, risultati. Era importante esserci. La musica è ferma da più di un anno e i ventisei cantanti in gara sono gli unici che, in questo arco di tempo, hanno avuto la possibilità di presentare un loro progetto al grande pubblico. Con questo atteggiamento non ha fatto altro che sputare sulla fortuna ricevuta, e anche su tutti i colleghi che un palco dove cantare non ce l’hanno, e non ce l’avranno ancora per chissà quanto tempo.

Ditele infine che, facendo una breve ricerca tra web e Twitter, si può scoprire che nel 2015 Luca Dondoni definiva la sua canzone in gara – “Una finestra tra le stelle – “bellissima”, che Andrea Laffranchi nel 2016 assegnava un 8 a “Il diluvio universale” e nel 2018 un 7 a “Il mondo prima di te”, canzone che per Paolo Giordano vedeva Annalisa “al suo livello migliore”. Annalisa dovrebbe quindi imparare che ci sta che una canzone possa non essere apprezzata come le altre. Ci sta che il suo repertorio possa non essere interamente gradito. E ci sta anche che lei possa non piacere a tutti. Neanche Mina piace a tutti, figuriamoci Annalisa.
A tal proposito, dopo averla criticata nella semifinale di “Amici 10” perché non troppo comunicativa, lo stesso Giordano diceva: “Ha reagito male. Non è mica Aretha Franklin, deve essere in grado, soprattutto alla sua età, di sopportare critiche anche peggiori di quelle che ha sentito nel corso della puntata. Ha reazioni esagerate”.
Da quelle dichiarazioni sono passati dieci anni, e abbiamo capito che, evidentemente, Annalisa non ha ancora imparato ad accettarle le critiche. Non è ancora cresciuta. Anni 35, percepiti 3,5.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: