FUORI ORA: le pagelle ai nuovi singoli (10 aprile 2020)

CARA & FEDEZ – LE FESTE DI PABLO
Collaborazione nata da un incontro casuale, con Fedez che propone di scrivere una sua strofa su questo brano dell’emergente Cara.
Atmosfere urban da moda del momento, d’altronde la voce della giovane cremasca sembra limitata a questo genere, quindi prevedibile e senza grosse variazioni. Trascurabile.
VOTO: 5,5

COMETE – EN E XANAX
Eugenio Campagna, semifinalista di X-Factor e reduce dal successo di “Cornflakes”, sceglie di pubblicare questa cover di Samuele Bersani già presentata alle selezioni del talent di Sky, con cui ha fatto commuovere Malika Ayane e ricevuto i complimenti dell’autore.
Al brano viene cucita addosso una nuova veste, più incalzante dell’originale. Brillante quindi l’interpretazione ma ottima anche la scelta di dare nuova linfa a una delle canzoni più belle degli ultimi 10 anni.
VOTO: 7,5

GIGI D’ALESSIO & GIUSY FERRERI – NON SOLO PAROLE
Con il quinto estratto dal suo ultimo album “Noi due”, il cantautore partenopeo ci mostra quanto riesca ad essere sempre credibile anche quando percorre strade più moderne. Ma ci regala anche la miglior Giusy Ferreri degli ultimi 3 anni, perché la sua voce calda è perfetta per la passionalità raccontata nel testo.
VOTO: 7

LEO GASSMAN – MALEDUCATO
Secondo singolo estratto da “Strike”, album d’esordio del vincitore di Sanremo Giovani. Un tentativo di mostrare la sua versatilità giocando con un’attitudine pop-rock e cercando la strada del ritornello martellante. Catchy, ma non convince del tutto e risulta un po’ troppo ripetitiva.
VOTO: 5,5

NEK – PERDONARE
Dopo gli ultimi progetti segnati dall’elettropop, Nek sceglie di anticipare il suo nuovo album, la seconda parte de “Il mio gioco preferito”, con una ballad in cui mostra tutta la sua sensibilità. Si parla d’amore, ma soprattutto di speranza (“Rialziamoci da terra, ripartiamo da qui”), in un brano di grande portata radiofonica. Una sorta di ritorno alle origini, decisamente riuscito.
VOTO: 7,5

Come abbiamo scelto nelle scorse settimane per i brani di Roby Facchinetti e della coppia Irama/Francesco Sarcina, anche il duetto tra Elisa e Tommaso Paradiso in “Andrà tutto bene” è fuori “gara”. I proventi del brano, nato in diretta su Instagram con il contributo dei fans, saranno interamente devoluti alla Protezione Civile per affrontare l’emergenza Coronavirus. Lodevole l’intento di lanciare un messaggio di speranza nel periodo che stiamo vivendo ma, a differenza dei pezzi precedentemente citati, qui ci troviamo davanti a un brano con versi scontati e un filino retorici. E il ritornello ripetuto allo sfinimento nel finale sembra emblema di una mancanza di ispirazione. Visti i nomi in ballo, era lecito aspettarsi di più.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: