FUORI ORA: le pagelle ai nuovi singoli (29 giugno 2020)

BABY K – NON MI BASTA PIÙ (SPECIAL GUEST CHIARA FERRAGNI) / GIUSY FERRERI & ELETTRA LAMBORGHINI – LA ISLA
Facciamo un parallelo: è riniziato da poco il campionato di calcio e, come ci sono Juventus e Lazio a lottare per il vertice, ci sono Genoa e Lecce a lottare per non retrocedere. Prima partita del Genoa? 4 gol subiti, con la difesa che si dimentica, per ben 3 volte, della presenza di un attaccante di 1,93 m per 91 kg. Seconda? 2 gol subiti nei primi 13 minuti nello scontro diretto contro un Brescia rabberciato e ultimo in classifica. Roba da chiedersi: “Cosa ci fanno questi in Serie A”?
Ecco, con Baby K e Elettra Lamborghini è la stessa cosa: “Cosa ci fanno queste nella musica?”. Stessa sensazione di inadeguatezza.
Peccato che nel mercato discografico odierno – con la musica trasformata in marketing (e la presenza della Ferragni nel brano di Baby K ne è l’emblema) – la situazione, rispetto al calcio, si ribalti: le “pippe” a giocare comode per il vertice, la qualità costretta a guardare dalla panchina. E peccato per Giusy Ferreri: una potenziale Juve (pensate a brani come “Stai fermo lì” o “La scala”) che si comporta da Genoa, considerata l’etichetta – che ha voluto cucirsi addosso – di cantante solo da tormentoni.
VOTO: 2

CANOVA – TUTTI UGUALI
Strofe che si rifanno ai Coldplay, ritornello corale, e la profondità di un testo che spiega l’uguaglianza attraverso diverse metafore: sono bravi, lo sappiamo, e sempre ispirati.
VOTO: 7,5

DANTI FEAT.RAF & FABIO ROVAZZI – LIBERI
Vintage e allo stesso tempo moderna, tra nostalgia house, il pop anni ’80 Raf-style e le rime di Rovazzi e Danti. L’esser superstiti ma non ancora del tutto liberi, che ben raffigura questo periodo, in un prodotto fresco, estivo e non stucchevole.
VOTO: 6,5

GUE PEQUENO – SAIGON
Un Guè Pequeno malinconico che rappa su sintetizzatori anni ’80 per raccontare, senza cedere a luoghi comuni, la sensazione di solitudine provocata da una storia finita. Il ritornello, melodico e cantato, ha un sound internazionale che ricorda The Weeknd.
VOTO: 7

NEK – SSSHH!!!
Rabbiosa critica a chi vuole sempre dire la sua pur non avendone la competenza in un brano dal piglio pop-rock, tutto ritmiche e chitarra elettrica. Potente e con un ritornello accattivante.
VOTO: 7,5

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: