La musica italiana che ascolteremo nel 2021

Se nel 2020 il mercato discografico è stato abbastanza bloccato, tra negozi chiusi, pubblicazioni rinviate e progetti usciti in pieno lockdown che hanno quindi ricevuto scarsa attenzione, nel 2021 si annuncia invece un’infornata di nuove uscite. Vediamo insieme che musica ci porterà il nuovo anno.

Partiamo da pop, rock e cantautorato, i generi più colpiti dall’emergenza perché necessitano in gran parte del supporto fisico. Ci sono già le date per il secondo progetto solista (“Brigata bianca”) di Samuel dei Subsonica, 22 gennaio, e, una settimana dopo, per il nuovo album di Michele Bravi, “La geografia del buio”, dopo il doppio rinvio dell’anno precedente. In occasione del Festival di Sanremo potremo poi ascoltare i nuovi dischi di Ermal Meta, Francesco Renga, Max Gazzè, Irama, Aiello e dei Maneskin che ci permettono di introdurre il capitolo band. Entreranno a breve in studio i Modà per registrare il loro ottavo album di inediti, “Buona fortuna”, che dovrebbe arrivare nella seconda parte dell’anno così come quello dei Tiromancino, che uscirà dopo diversi singoli a fungere da anticipazione (già pubblicato “Finché ti va”, e l’8 gennaio arriverà “Cerotti”). Ma dovrebbero arrivare anche Le Vibrazioni, con Francesco Sarcina che ha scritto molto durante il lockdown e con le diverse hit degli ultimi anni – da “Pensami così” a “Dov’è – che non hanno ancora avuto una collocazione discografica, i The Kolors e i Negrita, che con un progetto di inediti mancano rispettivamente da quattro e tre anni. Attesissimo è poi, a ben sette anni da “Sono innocente”, il nuovo album di Vasco Rossi – anticipato ieri dal primo estratto “Una canzone d’amore buttata via” – che dovrebbe arrivare dopo l’estate come altri big della musica italiana: sono attesi infatti per quel periodo anche Cesare Cremonini, Eros Ramazzotti, Antonello Venditti, Jovanotti e Francesco De Gregori. Non hanno invece ancora una data il ritorno di Marco Mengoni a tre anni da “Atlantico”, Achille Lauro con l’opera che, da sue parole, “cambierà la musica italiana”, Gianluca Grignani che pubblicherà il primo capitolo della trilogia “Verde smeraldo”, Manuel Agnelli che potrebbe finalmente lanciare il progetto solista di cui si parla da tanti anni, Luca Carboni, che ha detto no al corteggiamento di Amadeus per farlo debuttare all’Ariston, Lorenzo Fragola allontanatosi dalle scene dopo due riuscite partecipazioni consecutive a Sanremo che facevano presagire per lui un futuro roseo, Il Cile che ha scritto molto nell’ultimo periodo e pubblicherà appena possibile il quarto disco di inediti, Nesli, che ha postato nelle Instagram Stories diverse foto in studio e postato un tweet sibillino con l’hashtag #nesli2021, Tommaso Paradiso e, per i più giovani, Federico Rossi di Benji & Fede, entrambi con il progetto che segna il loro debutto da solisti. Ma a mettere a segno l’album più venduto dell’anno dovrebbe essere Ultimo, con il debutto per la sua etichetta Ultimo Records dopo i numeri da record dei suoi primi tre dischi (dieci platini in totale) e dopo aver già pubblicato i singoli “Tutto questo sei tu”, “22 settembre” e “7+3”.

Apriamo il capitolo donne con Ornella Vanoni che pubblicherà “Unica”, il suo cinquantesimo disco di inediti, il 29 gennaio, Carmen Consoli, con “Volevo fare la rockstar” che arriverà in primavera, e Elisa che ha annunciato l’uscita di un album doppio. Arriveranno a marzo in occasione del Festival di Sanremo i nuovi album di Noemi, Malika Ayane, Arisa e Gaia, mentre Annalisa e Francesca Michielin dovrebbero optare sulla riedizione per rilanciare i loro ultimi progetti, rispettivamente “Nuda” e “Feat (Stato di natura)”, che hanno ricevuto scarsa attenzione. Stanno lavorando a un nuovo progetto anche Bianca Atzei che avrebbe dovuto lanciare già nel 2017 – approfittando del traino della hit “Ora esisti solo tu” – l’ideale seguito di “Bianco e nero” (2015) che ha subito continui rinvii dall’etichetta discografica, Giordana Angi che ha già lanciato due anticipazioni (“Amami adesso” e “Siccome sei”), Giusy Ferreri a quattro anni da “Girotondo”, Loredana Bertè a tre da “Libertè”, Anna Tatangelo e Federica Carta con le loro nuove vesti urban, mentre sembrano già pronti i lavori di Baby K, di Dolcenera (da capire quando usciranno) e di Alessandra Amoroso, che potrebbe arrivare dopo l’estate come anche Emma, Giorgia e Laura Pausini.

La prima uscita da alta classifica dell’anno sarà quella del rap di Capo Plaza (22 gennaio), genere che avrà molto spazio anche a marzo sul palco dell’Ariston: Random, Fasma, Madame, Willie Peyote e Coma Cose approfitteranno tutti della vetrina sanremese per lanciare un nuovo progetto, così come Fedez, il colpo dell’anno, dopo il non riuscitissimo “Paranoia airlines”. Attesissimi sono poi i ritorni di due tra i più longevi e amati rapper italiani, Fabri Fibra e Caparezza, che mancano entrambi da quattro anni con un album di inediti; tra i più giovani è invece già pronto il nuovo disco di Mr.Rain e sono al lavoro Shade e Fred De Palma, mentre si attendono nuove uscite anche da due artisti sempre in bilico tra il mondo rap, urban e cantautorale: Mahmood e Coez.

Altro genere a cui Amadeus ha destinato molti gettoni del prossimo cast di Sanremo è quello indie, con Fulminacci, Gio Evan e La Rappresentante di Lista chiamati alla prova dell’album che possa farli arrivare al grande pubblico, Lo Stato Sociale per rilanciare un successo spentosi dopo la hit “Una vita in vacanza”, mentre Bugo, Ghemon e il duo Colapesce/Di Martino dovrebbero optare su un repack per rilanciare i loro precedenti lavori. Dall’indie è quasi pronto anche il debutto di Comete, che nonostante non abbia raggiunto la finale di X-Factor nel 2019 ha ottenuto buoni consensi con i singoli pubblicati e strappato un contratto con la Sony, e quello solista dell’ex Canova Matteo Mobrici. Attesissimi poi i nuovi lavori di due big di questo mondo: Calcutta dopo il successo di “Evergreen” del 2018 e Gazzelle che ha già lanciato diversi singoli per anticipare il successore di “Punk”.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: