Il Grande Fratello di Signorini: la santificazione di Clizia e il “Corsaro Nero” Sarcina

È finito in maniera burrascosa il matrimonio tra Francesco Sarcina e Clizia Incorvaia. A svelarlo, questa estate, il leader de “Le Vibrazioni” in un’intervista per “Corriere.it”: “Quando mia moglie mi ha confessato di avermi tradito con Scamarcio, mi ha devastato. Riccardo è stato il mio testimone di nozze, un amico, un fratello. Mi sono sentito pugnalato ovunque”.  La risposta dell’ex moglie non si è fatta attendere ed è arrivata tramite le pagine del settimanale “Chi”: “Quel bacio non ha rappresentato proprio niente nella mia separazione: ci siamo ritratti subito, pentiti immediatamente, è stata una cosa stupida e priva di senso. Ma ero io che venivo tradita, che restavo a casa da sola, che subivo violenza psicologica”.

La fashion blogger siciliana ora ha fatto il suo ingresso nella casa del “Grande Fratello Vip”, mentre il cantautore milanese tra due settimane sarà in gara con il suo gruppo al Festival di Sanremo, con un brano, “Dov’è”, che parla di “energia e gioia ritrovate dopo un brutto colpo”. Sull’argomento, Alfonso Signorini, conduttore del reality di Canale 5, rivolgendosi a Clizia, si è lasciato andare ad una dichiarazione molto discutibile, (“Il tuo ex marito dice che approfitti di com’è finita tra di voi per farti pubblicità, però anche lui a Sanremo porterà una canzone che parla della vostra storia…”), accusando così Sarcina di voler trarre vantaggio da questa rottura. Ma Signorini sa in cosa consiste il mestiere di cantautore? Il cantautore scrive del proprio vissuto, scrive ciò che è, ciò che sente. Parlare di sé stessi nelle canzoni non è pubblicità, è lavoro. È svolgerlo con sincerità.

E fin dall’inizio si ha la sensazione che la strada percorsa sia questa: Clizia se ha baciato il miglior amico del marito è solo perché si sentiva trascurata, è la “geisha” che si è annullata per l’uomo che aveva a fianco, l’angelo da proteggere dalle grinfie del “Corsaro Nero”. L’obiettivo è quello di far affezionare il pubblico a lei, puntando prima sulla sua vicenda che sulla sua personalità. E il gioco sta riuscendo visto che, scorrendo i tweet con l’hashtag #GFVip su Twitter, i giudizi sulla bella siciliana sono parecchio positivi, mentre a Francesco vengono rivolti aggettivi poco lusinghieri come “viscido” o “narcisista”, e auguri di insuccesso (“Ti auguro di arrivare ultimo a Sanremo”).

Qui non vogliamo decidere chi ha ragione e chi ha torto tra i due, ci limitiamo a una considerazione: il “Grande Fratello Vip” è un gioco, la musica no. Le Vibrazioni nelle prossime settimane avranno un Sanremo da affrontare, un nuovo album da lanciare e un tour. E screditare il proprio leader rischia di penalizzarne i risultati. Francesco Sarcina quando metterà piede sul palco dell’Ariston dovrà essere giudicato solo per la sua esibizione e per la canzone che presenta, ma per chi si è affezionato all’ex moglie siamo purtroppo sicuri che non sarà così. E che gioco è questo?

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: