FUORI ORA: le pagelle ai nuovi singoli (29 maggio 2020)

CHADIA RODRIGUEZ & FEDERICA CARTA – BELLA COSÌ
Messaggio importante contro il bodyshaming e la violenza psicologica sulle donne: un testo forte (“Mi hanno chiamato secca e balena”, “Mi hanno dato della suora, della troia, della scema”), l’invito finale a essere sempre sè stesse (“Solo chi non ti ama ti vuole diversa”) e una Federica Carta che, nel ritornello, si mostra finalmente a fuoco.
Unica pecca? L’abuso di autotune di Chadia Rodriguez, a tratti fastidioso.
VOTO: 7

CRISTIANO GODANO – TI VOGLIO DIRE
Esordio da solista per il leader dei Marlene Kuntz, che con la sua band ha da poco festeggiato i 30 anni di carriera.
Interpretazione sentita, sofferta e atmosfere cupe, intime per una lettera a una persona cara, colpita da depressione (“Quella bestia che ti demolisce l’anima”), che esalta il valore dell’amicizia (“Ti voglio dire puoi contare su di me). La sua scrittura si rivela sempre affascinante.
VOTO: 8

ELETTRA LAMBORGHINI – HOLA KITTY
Passare dalla qualità di Cristiano Godano all’imbarazzo che ti può provocare solo Elettra Lamborghini è un po’ come se ora Stefano De Martino passasse da Belen a Rosy Bindi.
VOTO: 0

EMANUELE ALOIA – IL BACIO DI KLIMT È il brano italiano che ha battuto tutti i record su TikTok: un ritornello accattivante al servizio di un pop malinconico che affronta il tema della solitudine tra riferimenti a Baudelaire, Degas e Montale. Si può essere teen-idol anche con contenuto. VOTO: 7,5

J-AX – UNA VOGLIA ASSURDA
Tanti riferimenti al lockdown tra guanti, dirette, distanze, l’elicottero di Barbara D’Urso e la voglia di stare in mezzo alla gente, un’autocitazione di “Tranqi Funky” e la certezza che, dopo questo periodo, anche le cose più semplici e banali si vedranno con occhi diversi: “So solo che vorrò più bene a tutto”.
Carina nel complesso, ma nel ritornello c’è qualche somiglianza di troppo con “Ostia Lido” e sull’ultimo album aveva una carta molto più forte da giocarsi: “Fiesta” con Il Cile.
VOTO: 6,5

ONEREPUBLIC & NEGRAMARO – BETTER DAYS (GIORNI MIGLIORI)
Collaborazione nata a distanza, grazie a un servizio televisivo della Cnn e a uno scambio di messaggi su Instagram, per dimostrarci come oggi più che mai la musica non abbia confini.
Figlia, come tante altre proposte, di questo periodo, è una ballad potente e immediata, in pieno stile OneRepublic, in cui la parte di Giuliano Sangiorgi si integra perfettamente.
VOTO: 7

SAMUEL HERON FEAT.THE KOLORS – NELLA PANCIA DELLA BALENA
I ricordi di un’estate adolescenziale in un pezzo estivo, fresco, orecchiabile, senza grandi pretese ma neanche banalotto.
Forte e incisivo il ritornello interpretato da Stash.
VOTO: 6,5

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: