Sanremo 2021, Morgan contro Amadeus: “Scartato da chi non ha competenze musicali”

Vi avevamo aggiornato ieri di Morgan tra i bocciati da Amadeus per il prossimo Festival di Sanremo. In tarda serata è arrivata attraverso Instagram la risposta del cantautore milanese. “All’indomani – recita il post – dell’annuncio della mia esclusione dalla gara del Festival di Sanremo, che battezzeremo ‘il pacco di natale’ o ‘la balla di Mozart’ per via della goliardica motivazione annessa ufficiosamente (ovvero per scelta artistica) che scatena grande ilarità in quanto parole proferite da chi artista non lo è, ma soprattutto non accompagnate da alcuna motivazione nel merito delle canzoni che sono state proposte, anche se ciò è logico perché tale commissione innanzitutto non ha competenze in ambito musicale, quindi non potrebbe argomentare, ma soprattutto perché credo che le canzoni non siano state ascoltate. E tutto questo è decisamente comico“.

Coglie poi l’occasione per annunciare la pubblicazione di un nuovo album gratuito, “La musica seria”: “Infatti il mio buonumore mi ha fatto venire voglia di compiere a mia volta una scelta artistica, ovvero di pubblicare gratuitamente un album inedito al pubblico che ha sete di musica. In questo caso, si tratta del mio lavoro di riarrangiamenti e di interpretazione in chiave moderna del repertorio della musica dal periodo barocco di Vivaldi e Scarlatti fino all’impressionismo francese di Ravel e Satie, passando ovviamente per Bach e Beethoven che non devono mai mancare quando si tratta di scelte di grandi capolavori, ma questo credo che uno che si chiama Amadeus lo sappia. O no? Che ridere. Questo album è stato realizzato in nove anni di lavoro e di costruzione sonora. Ho l’entusiasmo e l’onore di condividerlo in questo giorno ironicamente e paradossalmente nemico di ogni scelta che possa dirsi artistica. Ma quando ci troviamo di fronte al vuoto non spaventiamoci, e sempre ricordiamoci che si può riempirlo con i sonetti di Shakespeare”.

Rispondendo ad alcuni commenti, l’ex leader dei Bluvertigo ha poi rincarato la dose, raccontando di aver dato ad Amadeus la possibilità di scegliere tra ben quattro pezzi presentati e, soprattutto, insinuando che il direttore artistico non ha mantenuto la parola data. Confermando quindi la voce che, secondo i beninformati, la partecipazione come giurato di “AmaSanremo” sarebbe stata un’anticipazione del ritorno in gara sul palco dell’Ariston da solista.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: